Benincà Group

UNA NUOVA FILIALE A SANTO DOMINGO PER IL GRUPPO BENINCÀ: OBIETTIVO +150%

Da una parte presidiare in modo sempre più efficace imercati esteri, dall’altra accrescere le sinergie commerciali tra i marchi delGruppo: continua su questo doppio binario la strategia di espansione di Benincànei mercati internazionali, dove l’azienda vicentina già realizza oltre l’80%del proprio fatturato. E oggi, con l’inaugurazione della nuova filiale direttaa Santo Domingo, l’azienda di Sandrigo raggiunge un’altra tappa nel suopercorso di crescita. «Siamo stati tra i primi a credere e investire nelmercato della Repubblica Dominicana, quasi vent’anni fa - spiega Luigi Benincà,fondatore e presidente del Gruppo insieme al fratello Aldo - e oggi in questoPaese siamo un marchio ben conosciuto. Fino ad oggi ci siamo affidati ad undistributore locale, con il quale c’è stata un’ottima collaborazione, tanto èvero che continueremo a lavorare insieme, ma c’era la necessità di rafforzarela nostra presenza, sia per sostenere una concorrenza che nel frattempo si èmoltiplicata, sia per realizzare gli ambiziosi obiettivi di crescita che cisiamo posti».

L’azienda vicentina, infatti, vende in Repubblica Dominicanacirca 1.500-1.800 motori l’anno, con un giro d’affari di oltre mezzo milione dieuro, ma punta a portare questo dato a 1,2-1,3 milioni di euro nel giro di treanni, grazie ad un’azione commerciale più incisiva e a maggiori sinergie tratutti i marchi del Gruppo.

«Dal punto di vista tecnico - spiega Tommaso Lunardi,Direttore Commerciale del Gruppo Benincà - la Repubblica Dominicana è unmercato nel quale si vendono soprattutto motori per cancelli scorrevoli, adifferenza dell’Italia dove come noto prevalgono quelli a battente, e nel corsodegli anni ci siamo fatti conoscere e apprezzare per il nostro motore da 600 kga bagno d’olio, oggi sostituito con la variante da 800 kg che rappresenta iltop di gamma in questo segmento di mercato. Anche in Repubblica Dominicanapuntiamo quindi sulla qualità dei nostri prodotti, in un Paese che negli ultimianni ha registrato molti investimenti, grazie alla buona stabilità economica epolitica».

Quella di Santo Domingo è la 12ͣ filiale all’estero delGruppo Benincà, già presente in Stati Uniti, India e Australia, oltre che neimercati di tutta Europa.

Altre news simili